Dicembre 2019

AVVISO AI NAVIGANTI - Tacchini e panettoni

La scorpacciata di Natale è già cominciata da un pezzo, e anche se il tacchino ripieno di castagne (tradizionale abbuffata di Thanksgiving in ricordo del dono degli indigeni ai Pilgrim fathers) è già digerito, tutto lascia pensare che potremo giustiziare panettoni e panforti senza patemi d'animo, a parte i sensi di colpa per la dieta. Poi però dovremo pensare seriamente a convivere con l'austerità e il piccolo cabotaggio, perché non è pensabile che la pacchia duri ancora a lungo. Due mesi? Forse anche tre, ma non ci sorprenderebbe già col nuovo anno un brusco risveglio e lo sgonfiamento della

L'anno elettorale

3 December 2019 | By Marco Parlangeli
elections

Se, come abbiamo visto la scorsa settimana, il fattore determinante per la formidabile crescita dei mercati di questo 2019 che volge ormai al termine sono state le politiche monetarie espansive delle banche centrali, c’è da chiedersi in primo luogo se queste politiche continueranno oppure se c’è da aspettarsi un inasprimento e una restrizione di liquidità con conseguente aumento dei tassi. Su questo possiamo avere una quasi certezza: la banca centrale americana, la Fed, non potrà cambiare la propria impostazione almeno fino alle elezioni del nuovo presidente. E’ vero che la Fed è formalmente

AVVISO AI NAVIGANTI - Chiudete la bocca al biondo

Viene da pensare che si diverta come un matto: la mattina si sveglia e fa un bel tweet minacciando dazi a tutto spiano e guerra commerciale ai cinesi. I mercati, che tanto intelligenti non sono, precipitano e tutti pontificano sulla recessione prossima ventura e sulla fine della pacchia. Poi qualcuno dei suoi corregge il tiro dichiarando che tutto sommato un accordo si troverà, anche se i gialli sono brutti, sporchi e cattivi. E allora tutti di nuovo a comprare. Il Nostromo ha deciso che, pur in questo tira e molla, navigare necesse est, e pensa che la crisi sia ancora lontana. Non

Punt e MES

10 December 2019 | By Marco Parlangeli
|   
esm

Coloro che sono soliti seguire con attenzione le vicende politiche, ma che magari non hanno dimestichezza con i temi economici, si sono chiesti nelle scorse settimane cosa fosse il Meccanismo europeo di stabilità (MES) e perché mai una cosa del genere, sconosciuta fino a poco tempo prima, potesse mettere in discussione gli equilibri attuali e la stessa stabilità del governo. Un po’ come successe nel 2011 quando venne fuori dal cilindro dei media lo spread. Proviamo allora a spiegare di cosa si tratta e a cercare di capire se siano giustificati i timori dell’incombenza e della congiura dei

AVVISO AI NAVIGANTI - Fra due guanciali

Apparentemente siamo fra due guanciali: se l'economia migliora, i tassi non salgono e la borsa cresce; se peggiora le autorità monetarie riducono i tassi e la borsa non scende. Quindi tutto bene madama la marchesa? Non proprio. Il Nostromo suggerisce prudenza e dove possibile senza danni riportare a casa i soldi. Qualche sinistro scricchiolio si comincia a sentire, e meglio non farsi sorprendere al largo dalla tempesta, anche se ora c'è il sole e un bel vento di maestrale. Fra due guanciali, d'accordo, ma meglio restare ben svegli. IL NOSTROMO

Lupus in Fabula

17 December 2019 | By Marco Parlangeli
|   

La scorsa settimana il nostro blog si occupò del MES (il cosiddetto Fondo salva-stati) e in particolare della possibilità - che questo prevede verificandosi alcune condizioni – di un intervento pubblico per salvare le banche in crisi. Lupus in fabula: nei giorni scorsi è scoppiato il caso della Banca Popolare di Bari, uno dei maggiori istituti creditizi del mezzogiorno, per il quale si profila un massiccio intervento pubblico. Premesso che, come abbiamo scritto a più riprese, è assolutamente necessario per il paese evitare il fallimento di una banca, in quanto verrebbe minata la fiducia di

AVVISO AI NAVIGANTI - Garbage time

Nel basket si definisce garbage time (letteralmente "tempo spazzatura") la parte finale delle gare già decise o inutili, in cui non può succedere niente di importante perché il risultato è già acquisito, in un senso o nell'altro. E' questa la situazione in cui si trova il mercato, da qui fino alla fine dell'anno. Mancano solo spiccioli di giornate nelle quali con molta probabilità non succederà niente. I fondi non vorranno pregiudicare il risultato straordinario dell'anno che si chiude, ed eviteranno di svegliare il can che dorme. Tuttavia è bene stare vigili, perché qualche buona occasione

Crediti cattivi e banche cattive

24 December 2019 | By Marco Parlangeli
|   

Iniziamo da lontano. Il mestiere della banca è quello di raccogliere denaro dai risparmiatori per prestarlo alle imprese, in modo tale da guadagnare sulla differenza (la cosiddetta forbice) fra i tassi attivi, quelli riscossi dai beneficiari dei prestiti, e i tassi passivi, quelli pagati ai depositanti. Questa funzione, chiamata “intermediazione creditizia”, è fondamentale in ogni sistema avanzato perché rende più efficiente il circuito finanziario e assicura un migliore utilizzo delle risorse di cui il sistema dispone, rendendo produttivo, in quanto facilitatore degli investimenti, il

2019 ANNUS MIRABILIS
Off
Marco Parlangeli Mar, 12/31/2019 - 09:30
annus-mirabilis

Come l’anno scorso di questi tempi eravamo a leccarci le ferite per le disastrose performance di quasi tutti i mercati, per la prima volta dal 1901 tutte contemporaneamente negative, così quest’anno salutiamo invece la chiusura di un annus mirabilis, che ha consentito a molti di recuperare buona parte delle perdite del 2018 e a quasi tutti gli investitori di chiudere i propri portafogli con segno positivo. Maglia rosa questa volta la borsa italiana, con l’indice azionario che ha realizzato uno straordinario e irripetibile +28,2%. Chi avesse investito 100 eurini il 1° gennaio 2019 nell’indice