Luglio 2020

C'ERA UNA VOLTA IN AMERICA

7 July 2020 | By Marco Parlangeli
|   
.c'eraunavoltainamerica

Le elezioni presidenziali di novembre negli Stati Uniti si avvicinano a grandi passi. Il mercato azionario sembra mantenersi su livelli molto alti, e così sarà ancora per qualche mese. Poi dipenderà da chi sarà chiamato alla Casa Bianca: se sarà Trump – che i sondaggi danno in calo – oppure lo sfidante Joe Biden. Grande importanza avrà anche l’andamento della pandemia.

AVVISO AI NAVIGANTI - IL GOZZO DEL POLLO INGORDO

Uno dei più brillanti compagni di navigazione del Nostromo, anche lui esperto per aver solcato ogni sorta di mare, ricordava un vecchio proverbio di matrice agricola: al pollo ingordo scoppiò il gozzo. Da vecchio lupo di mare, faceva notare come allontanandoci dai fondamentali, il rischio di scoppio della bolla si fa via via più pericoloso. Vero, non fa una grinza. Molti dei nostri lettori, vedendo a giorni alterni i mercati azionari scendere anche di molto, avranno pensato che siamo vicini alla resa dei conti. E come abbiamo detto più volte, prima o poi il botto arriva, un po' come il big one

AVVISO AI NAVIGANTI - I FIGLI DEL BIONDO

.marinaio

Fischiate me? disse il baritono vedrete il tenore... Con Trump pensavamo di aver toccato il fondo, ma abbiamo imparato che non c'è mai limite al peggio. Dopo il biondo, ci siamo sciroppati i suoi allievi, imitazioni venute male, Boris Johnson e Jair Bolsonaro: Il Covid? Non esiste. Le mascherine? Figuriamoci...Beccati tutti e due; ora tocca al biondo. Se Sparta piange, Atene non ride: anche a noi, nel nostro piccolo, è toccato rimpiangere il Caimano e trastullarci - contrappaso dantesco - con cinquestelle e sovranisti. Non ci sono più punti di riferimento, anche andare per mare è sempre più

AVVISO AI NAVIGANTI - GUERRA FREDDA GUERRA CALDA

.VENTIDIGUERRA

Ancora sinistri venti di guerra fra USA e Cina. Situazione critica fra chiusura di sedi diplomatiche, proclami tonitruanti, accuse di spionaggio, dazi minacciati e imposti. Spezzeremo le reni alla Cina? Intanto le stiamo spezzando ai mercati, che ne approfittano per prendere fiato con prese di beneficio. Ognuno le sue sfighe: chi ha Hong Kong, chi le proteste antirazziste. Confini in fibrillazione: chi col Messico, chi con l'India. Il Nostromo resta però tranquillo: per qualche mese ancora potremo restare investiti sull'azionario, anche se forse la pacchia è finita. Il dollaro è già sceso un

STATO O MERCATO, QUESTO IL DILEMMA
Off
Marco Parlangeli Mar, 07/28/2020 - 08:12
.hamlet

La storia delle privatizzazioni in Italia segue quasi sempre uno stesso schema: si privatizzano i profitti e si pubblicizzano le perdite. I privati fanno il loro mestiere, minimizzando le risorse proprie impiegate nelle acquisizioni e restando a gestire le aziende finché i profitti sono soddisfacenti. Poi si chiama in soccorso il salvataggio pubblico. Ma la gestione privata dei servizi non è sempre negativa